Torna alla ricerca

Bertozzi & Casoni - Elogio dei fiori finti

Un duo emiliano-romagnolo scelto nell’ambito del percorso di valorizzazione del Museo dedicato a Morandi, attraverso chi si è ispirato a lui a vario titolo, facendone propria la visione e restituendola con linguaggi diversi. Giampaolo Bertozzi e Stefano Dal Monte Casoni si confrontano col maestro filtrando la sua lezione e riproponendola con l’utilizzo della ceramica che li ha resi noti nel mondo. La loro attenzione, da sempre rivolta al tema floreale, si è focalizzata su celebri dipinti raffiguranti vasi di fiori e sui rispettivi modelli che si ammirano nella Casa-museo di Via Fondazza. Fiori essiccati o di seta che il pittore bolognese amava riprodurre poiché, al pari di altri oggetti, raccogliendo polvere, si ricoprivano dei poetici e ricercati effetti tonali tanto amati. Mentre lui tagliava le sue rose sotto il bocciolo disponendole sull’orlo del vaso come in un bouquet da sposa, Bertozzi & Casoni concedono loro nuova vita restituendole a gambo lungo e con presenze insettiformi dalla colorazione cangiante.

 

Cosa
Quando