Torna alla ricerca

Città cultura carcere - Padre, guardami!

Il giornalista Massimo Marino racconta il lungo lavoro ventennale della Compagnia del Pratello, diretta da Paolo Billi, con i ragazzi in carico alla Giustizia Minorile, fuori e dentro l’Istituto Penale, e con le detenute della Sezione Femminile della Casa Circondariale di Bologna.

A seguire un coro di voci di figli che chiamano, confortano, urlano, rincorrono padri sperduti, padri che si nascondono, padri tanto sordi quanto fragili. Padre, guardami! rappresenta la penultima tappa del progetto “Padri e Figli” e compone in un unico affresco le scritture che hanno concorso agli spettacoli precedenti, “Eredi eretici” e “Le orme dei figli”. La trilogia sarà conclusa con “Memorie di mani” che debutterà a settembre nell’Istituto Penitenziale Minorile di Bologna.

Il reading è l’esito di un lungo laboratorio con un gruppo di ragazzi in carico ai Servizi della Giustizia Minorile.

Cosa
Quando