Estati del cinema italiano. Da Luchino Visconti a Paolo Sorrentino

Da Clara Calamai, Massimo Girotti e Luchino Visconti sul set di Ossessione del 1943, a Toni Servillo, Giovanni Esposito e Paolo Sorrentino durante le riprese di Loro 2 nel 2018. Oltre 60 anni di fotografie di scena.

La mostra a cura di Antonio Maraldi, realizzata utilizzando le foto dei vari fondi del Centro Cinema di Cesena, è dedicata alle estati raccontate dai film italiani, nel corso di un arco di tempo che va dagli anni della guerra ad oggi.

Un lungo periodo in cui la calda stagione ha fatto da sfondo alle più svariate vicende. Ci sono le vacanze ma anche le fatiche estive, le commedie e i drammi.
Senza dimenticare gli sguardi rivolti al passato per sorridere (Mio Dio, come sono caduta in basso! di Luigi Visconti) o meditare (Il Gattopardo di Luchino Visconti), o quei film che, a partire da Il sorpasso di Dino Risi, han fatto dell’estate una stagione di bilanci. La documentazione è frutto del lavoro di diverse generazioni di fotografi di scena, dai maestri di ieri (Cavicchioli, Contino, Poletto, Ronald) ai professionisti di oggi (De Luigi, Fiorito, Iannone, Turetta).

Ricerca eventi

Cosa
Quando