Torna alla ricerca

Hidden Identities. Sulle orme dei cripto-giudei

La mostra esplora la lunga storia degli ebrei nella Penisola Iberica, dai primi anni dell’Impero Romano, attraverso il Medioevo e la fiorente Età d’Oro che vide un notevole sviluppo della cultura e dell’economia ebraica in Spagna, fino al dramma dell’espulsione, delle fughe e delle conversioni forzate da cui origina la storia dei cripto-giudei. Il percorso espositivo, sviluppato dal Museo Ebraico di Bologna in collaborazione con il Museo del Popolo Ebraico Beit Hatfutsot di Tel Aviv e con The Jewish Heritage Alliance, illustra inoltre il grande contributo culturale che la tradizione sefardita esportò ben oltre i confini della penisola iberica, fino alle colonie del Nuovo Mondo.
In mostra alcuni importanti manoscritti e testi ebraici sefarditi, provenienti dalla Biblioteca Universitaria di Bologna e dalla Biblioteca Comunale di Imola come la preziosa “Bibbia ebraica miniata” prodotta a Toledo nel 1480 circa e la “Bibla en lengua Española” nell’edizione del 1553 di Duarte Pinel, converso portoghese che si rifugiò a Ferrara.

 

 

Cosa
Quando