Torna alla ricerca

Il lavoro dell'artigiano. Dal manuale al digitale

Dall’artigiano di ieri al Maker di oggi. La scansione e la stampa 3D degli strumenti di lavoro che venivano utilizzati e progettati un tempo, oltre ad essere un importante documento storico, possono costituire un ponte tra gli antichi saperi e le comunità online di oggi.

All’interno del Festival Filosofia 2020, dedicato al tema delle “macchine”, è in programma per sabato 19 settembre un seminario laboratoriale in cui, analizzando le diverse tecniche di scansione 3D, elaborazione e stampa degli attrezzi degli artigiani, si ripercorreranno i cambiamenti e le evoluzioni che si sono succeduti nel corso degli anni. I modelli che, grazie alla collaborazione con MakeItModena, verranno sviluppati durante l’incontro saranno poi disponibili sulla piattaforma di archiviazione online di AFOr e andranno ad integrare le video-interviste raccolte all’interno del progetto di ricerca nato dalla collaborazione del centro multidisciplinare OvestLab con l’Istituto Storico di Modena e sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna attraverso la legge regionale per la promozione della Memoria del Novecento.

Il seminario sarà condotto da Alessandro Zomparelli, co-fondatore dello Studio MHOX e membro del collettivo internazionale Co-de-iT, e da Luca Zomparelli, sviluppatore in ambito industriale e presidente dell’associazione ConoscereLinux – Modena Linux User Group. Per partecipare è necessario prenotarsi attraverso questo link.

Iniziativa a cura di ConoscereLinux, realizzata con il contributo della Regione Emilia-Romagna e in collaborazione con: Istituto Storico di Modena, OvestLab (Amigdala e CivicWise Italia), UNIMORE – Master di Public History, AISO – Ass. Italiana Storia Orale, Laboratorio del riuso “Tric e Trac”.

Cosa
Quando