Torna alla ricerca

LE DIVINE DONNE DI DANTE

La scrittura dantesca è intessuta di dialoghi tra antichi e moderni, tra morti e vivi, tra “sommersi” e “salvati”. Essa ci chiede di andare oltre, di tentare strade nuove e accogliere nuovi incontri. L’idea alla base di questo nuovissimo spettacolo di Neri Marcoré è quella di dare voce a ciò che voce non ha nella Commedia, dove Dante incontra sì in maggioranza uomini, ma anche un numero certo non trascurabile (per quei tempi) di donne: un’antologia femminile attraverso la quale costruire un nuovo possibile dialogo.

Con Neri Marcorè – e con Stefano Cabrera, violoncello – Domenico Mariorenzi, chitarra, pianoforte – Beppe Basile, percussioni – Flavia Barbacetto e Angelica Dettori, vocalist – Orchestra Arcangelo Corelli diretta da Jacopo Rivani – arrangiamenti musicali di Stefano Cabrera – commissione di Ravenna Festival – coproduzione Mittelfest e Macerata Opera Festival – nell’ambito di Il trebbo in musica 2.1 – PRIMA NAZIONALE.

Cosa
Quando