Torna alla ricerca

LO STESSO GIORNO, LO STESSO LUOGO

“Oggi ho suonato l’organo dai Domenicani”, racconta il giovane Mozart in una lettera alla famiglia dopo aver suonato l’organo nella bolognese Basilica di San Domenico. Esattamente 250 anni dopo, nel corso di un concerto-racconto, a narrare le vicende di quel periodo denso di avvenimenti sarà la voce di Sandro Cappelletto, mentre all’organo della Cappella del Rosario salirà Liuwe Tamminga, instancabile animatore del Complesso di San Colombano che al viaggio italiano di Mozart ha dedicato una pluripremiata incisione per Accent, suonando proprio l’organo conservato in San Domenico.

In un’ottica di valorizzazione delle giovani formazioni di musica da camera, Musica Insieme ha invitato inoltre il Quartetto Alla Maniera Italiana, selezionato fra i giovani talenti della Rete delle Dimore del Quartetto: il suono degli archi si intreccerà al racconto, proponendo l’ascolto del primo Quartetto di Mozart e dei due Adagi composti proprio in quegli anni in Italia.

L’evento avrà luogo nel rispetto delle misure di sicurezza volte a contrastare l’emergenza epidemiologica.

Cosa
Quando