Torna alla ricerca

Memorie artigiane, memorie digitali

All’interno della ricca programmazione del Festival Filosofia 2020, che affronterà e rifletterà sul tema delle macchine, ci sarà uno spazio dedicato alle storie che hanno dato vita al primo Villaggio Artigiano della città di Modena e che sono state raccolte nell’Archivio delle Fonti Orali, un progetto di ricerca di grande valore nato dalla collaborazione del centro multidisciplinare OvestLab con l’Istituto Storico di Modena e sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna attraverso la legge regionale per la promozione della Memoria del Novecento. Il percorso di ricerca ha portato alla nascita di un luogo digitale che raccoglie le memorie orali, scritte, e materiali del quartiere che, nel 1953, è stato il primo modello urbanistico di comunità artigiana costituito in Italia.

Da venerdì 18 a domenica 20 settembre alcuni degli esiti di questa ricerca saranno esposti a Modena presso il Complesso San Paolo. Si potranno ascoltare le interviste realizzate e sarà possibile vedere gli sviluppi che la ricerca, e le strade perseguite per raccontarla, hanno sviluppato come l’applicazione del Machine Learning, della scansione e della stampa 3D.

L’esposizione è stata curata da Istituto Storico di Modena e OvestLab (Amigdala e CivicWise Italia) in collaborazione con ConoscereLinux, UNIMORE – Master di Public History, AISO – Ass. Italiana Storia Orale, Laboratorio del riuso “Tric e Trac” Modena.

(Credits: Nella foto Angelo Fantoni intervistato nel suo studio)

 

Cosa
Quando