Torna alla ricerca

Moto bolognesi degli anni 1950-1960. La motocicletta incontra l’automobile

Nel secondo dopoguerra, dopo i primi difficili anni della ricostruzione, riprende la produzione motociclistica nazionale e ben presto Bologna si conferma come uno dei poli produttivi, più vivaci e dinamici. Si affermano Moto Morini e Ducati e nascono numerose piccole ditte che aspirano a trovare, con difficoltà, un loro spazio. Attorno a loro continua ad esistere una molteplicità di officine in grado di soddisfare le esigenze legate alla componentistica.

Tra industria e artigianato, le imprese del motociclismo bolognese recepiscono le necessità del periodo, incentrando le loro proposte sulle piccole e medie cilindrate, dimostrando una sorprendente vivacità produttiva e una grande cura sia tecnica, nella meccanica e nella ciclistica, sia estetica, nelle forme e nella livrea.

In mostra al Museo del Patrimonio Industriale 32 motociclette dei più importanti marchi del decennio 1950-1960. Filmati e immagini d’epoca completano il percorso narrativo tra progettazione, produzione e agonismo.

 

Cosa
Quando