QUEL CANTO DI SOLDATI. ALPI ORIENTALI 15-18

Undici soldati, undici uomini con vite e storie diverse, ma tutti con lo stesso nome e cognome – Giovanni Anselmi – e con la stessa sorte: uccisi dal nemico durante la Prima guerra mondiale. La loro vicenda viene raccontata sul palco dal pronipote di uno di loro – Andrea Anselmi – che ricostruisce le loro biografie attraverso un caleidoscopico monologo accompagnato da letture, musiche e canti che sottolineano le atmosfere dell’epoca e da un public historian che indaga tra storia e geografia proponendo una sorta di viaggio nel tempo e nello spazio.

I brani recitati sono tratti dallo spettacolo “La storia di Giovanni Anselmi, saltè par aria mai piò catè” di Chili 5 di sale.

Di e con Andrea Anselmi – regia e lettura di Fabiana Bruschi – direzione artistica di Emanuele Ferrari – public historian di Fabrizio Frignani – canti e musica di Gli Improvvisati (Katya Sentieri, Emanuela Romei, Donatella Zanni, Luisito Campani, Gianluca Bolzoni, Vincenzo Sportelli, Gianni Bolzoni e Giovanni Sentieri) – coproduzione Chili 5 di sale e Teatro Bismantova.

Ricerca eventi

Cosa
Quando