Torna alla ricerca

Sotto il segno dei portici. I bassorilievi dipinti di Ivan Dimitrov

“La valorizzazione, attraverso lo sguardo di un artista che ha scelto Bologna e i suoi scorci come fonte di ispirazione, di un tratto distintivo caratteristico della città come i portici sarà una delle fondamentali iniziative per la ripartenza, della cultura e del turismo” (Rosa Maria Amorevole, presidente del Quartiere Santo Stefano)

Si inaugura il 12 settembre (alle 16:00) in Sala Ercole di Palazzo d’Accursio una speciale mostra di opere dedicate dallo scultore Ivan Dimitrov all’incanto dei portici di Bologna, in concomitanza con la loro candidatura a patrimonio UNESCO. Bologna è da sempre nel cuore di personaggi illustri, artisti e poeti, ma per Dimitrov – artista originario della Bulgaria che l’ha scelta come sede di lavoro – è anche la sua “città d’ adozione”. Tutta da scoprire, intima e nascosta, fatta di inquadrature inaspettate, magie prospettiche, giochi di luce e ombra.

L’esposizione – una collezione di circa 50 bassorilievi in terracotta dipinta, la caratteristica tecnica dell’artista ad effetto tridimensionale – raffigura scorci e angoli della città ed è ulteriormente arricchita da didascalie descrittive che riportano le impressioni di viaggiatori lontani nel tempo, ovvero le suggestioni e il fascino intramontabili dei portici bolognesi. Ci sono anche accenni legati a storia e curiosità dei luoghi rappresentati, ma il senso vero dell’ esposizione consiste proprio nel percorso emozionale, nel contagioso sentimento di meraviglia e scoperta che le opere di Dimitrov riescono a suscitare.

Sotto il segno dei portici è un evento a ingresso libero che si snoda lungo un percorso in due tappe: a Palazzo D’Accursio a settembre (opening il 12 settembre), e nel Complesso del Baraccano per l’intero mese di novembre (inaugurazione il 31 ottobre). La mostra è organizzata dal Comune di Bologna / Quartiere Santo Stefano, a cura della Galleria d’Arte Studio Santo Stefano, con il patrocinio della Regione Emilia Romagna.

Per le visite in sicurezza vengono attuate le seguenti disposizioni: obbligo di indossare la mascherina; ingresso contingentato e visita a distanza di sicurezza, percorsi distinti in entrata e in uscita, dotazione di gel igienizzanti a disposizione dei visitatori. Per visite guidate, in gruppi di non più di 10 persone, è richiesta la preventiva prenotazione ed autorizzazione (info: tel 051 229684 – cell 329 2269750).

Cosa
Quando