PER NON MORIRE DI TELEVISIONE 2021

Trasformazione è la parola chiave del programma di questa edizione. Da Pepsi, militante transessuale in Shelter a Björn Andresen il ragazzo più bello del mondo come lo definì Visconti per il film Morte a Venezia, dalla storia di Maria Concetta Cassarà nel Colore della sera a quella di Barbora Kysilkova che nel film La pittrice e il ladro esplora la nascita e lo sviluppo di un’amicizia impossibile. E ancora, la trasformazione di una donna nel film Nilde Iotti, il tempo delle donne e la trasformazione di un Paese attraverso l’arte grafica di Francesco Tullio Altan e il racconto di una famiglia coinvolta e stravolta dalla Storia narrata nel film L’occhio di vetro. Infine il teatro con 50 – Santarcangelo Festival, un affascinante viaggio nelle vicende di questo straordinario festival che ha sempre proposto le trasformazioni del teatro di sperimentazione nazionale e internazionale.

Cosa
Quando